Conferimento presso il centro di raccolta

E’ attivo il Centro di raccolta rifiuti del Comune dell’Aquila, gestito da ASM S.p.A nella zona industriale di Bazzano.

Possono conferire nel centro:

  • i cittadini residenti nel comune dell’Aquila muniti di valido documento di identità che riporti l’indirizzo di residenza (per i dettagli consultare il REGOLAMENTO);

 

  • i proprietari non residenti di un immobile sito nel Comune dell’Aquila muniti di evidenza del pagamento TARI sull’unità immobiliare; (per i dettagli consultare il REGOLAMENTO)

 

  • le utenze non domestiche a seguito di apposita convenzione sottoscritta con ASM Spa (per i dettagli consultare il REGOLAMENTO).

 

N.B. Per grandi quantità di materiale da conferire si prega di avvertire anticipatamente il Centro chiamando al: 0862 028317

L’utente deve conferire direttamente nei contenitori e/o negli spazi indicati dal personale addetto e comunque già segnalati da apposita cartellonistica. Qualora il rifiuto non fosse ritenuto idoneo, è facoltà del personale addetto, respingere il conferimento.

Nel conferire, gli utenti dovranno attenersi a tutte le norme del  regolamento:

Nello specifico:

  • L’utente deve fermarsi all’accettazione e fare richiesta di conferimento  rilasciando documento di identificazione in corso di validità e se necessario altra documentazione richiesta dall’addetto.
  • L’utente deve conferire direttamente nei contenitori e/o negli spazi indicati dal personale addetto e comunque già segnalati da apposita cartellonistica.
  • Durante l’operazione di conferimento l’utente deve evitare di danneggiare i contenitori e le attrezzature presenti nell’area e raccogliere eventuali rifiuti depositati a terra durante il conferimento.
  • Qualora il rifiuto non fosse ritenuto idoneo, o nel caso  i contenitori non avessero più spazio, è facoltà del personale addetto, respingere il conferimento.
  • In seguito al conferimento, l’utente dovrà ripresentarsi all’accettazione per la compilazione del modulo D (nel caso si tratti di utenza domestica) o del modulo E (nel caso si tratti di utenza non domestica).
  • Ai sensi dell’art. 6, comma 2, del dlgs. 25 luglio 2005, n.151e  tenuto conto delle vigenti disposizioni in materia di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori, il ritiro gratuito di un’apparecchiatura elettrica ed elettronica presso il Centro di Raccolta può essere rifiutato nel caso in  cui vi sia un rischio di contaminazione del personale incaricato dello stesso ritiro o nel caso in cui risulta evidente che l’apparecchiatura in questione non contiene i suoi componenti essenziali o contiene rifiuti diversi dai RAEE.  In tali casi lo smaltimento è a carico del produttore.