STORIA


 

 antica

Fino al 1969 il servizio di raccolta rifiuti nella città dell'Aquila era gestito dalla ditta Pastorino di Bergamo. Nel 1969 viene istituita la AMNU (Azienda Municipalizzata nettezza Urbana) che nel 1973 si fonde con l'Azienda Municipalizzata dei trasporti dando vita all'ASM: Azienda Servizi Municipalizzati.

Nel 1984 all'interno dell'ASM è istituito un servizio di Elaborazione dati di supporto al Comune dell'Aquila.

Dal 1° gennaio 2000, il ramo d'azienda dedicato al trasporto pubblico si separa dando origine all'AMA: Azienda Mobilità Aquilana. Nel 2001 anche il Servizio Elaborazioni Dati viene scorporato dall'ASM confluendo in una Società mista (S.E.D. Spa) di natura pubblico privato.

L'ASM Settore Igiene Urbana, costituita inizialmente come azienda speciale del Comune dell'Aquila, dotata di personalità giuridica, di autonomia imprenditoriale e di proprio statuto ai sensi dell'art.114 del D.Lgs.267/2000, è trasformata con delibera del Consiglio Comunale n°202 del 31 dicembre 2002, in Società per Azioni con nuova ragione sociale: Aquilana Società Multiservizi Spa.

Il 31 marzo 2005 la ASM SpA approva il nuovo testo del proprio Statuto Societario, in adeguamento alle norme introdotte dal D.Lgs.n°6 del 17 gennaio 2003.

Nel 2008 ASM lancia un primo progetto pilota di raccolta differenziata porta a porta nel quartiere di Pettino, la cittadinanza coinvolta risponde positivamente contribuendo in pochi mesi ad aumentare le percentuali di RSU da avviare a recupero.

il 6 Aprile 2009 un devastante terremoto scuote la città causando morti e distruzione; sin dal giorno dopo il sisma, ASM si attiva per ripristinare le proprie capacità operative e riprendere i servizi di raccolta in collaborazione con altre aziende giunte a L'Aquila per fornire supporto con propri mezzi e personale.

In poco tempo ASM organizza squadre di pronto intervento in grado di intervenire nelle emergenze di igiene ambientale. In accordo con la funzione ambiente della Direzione Comando e Controllo del DPC, ASM nella fase di emergenza:

Il 19 agosto 2009, il Comune dell'Aquila affida ad ASM SpA, ai sensi dell'OPCM 3767/2009, la gestione del sito della cava "ex Teges" in località Pontignone, come deposito temporaneo di materiali provenienti da crolli o demolizioni, attribuendole la titolarità del servizio di selezione macerie presso il deposito. Attività che successivamente ASM svolgerà anche nei cantieri aperti in città.

Nell'anno 2011 riprende la progettazione del servizio di raccolta rifiuti "porta a porta" bruscamente interrotto nel 2009; già nel 2012 il servizio risulta a regime nelle aree di Paganica, Tempera, S. Gregorio, Onna, Bazzano, Via Strinella, Acquasanta, Acquasanta, S.Elia, Torretta, Gignano, Arischia. Nel 2013 il servizio raggiunge anche i quartieri di S.Giacomo, Preturo, Pettino1 e L' Aquila Centro.

Grazie al lavoro di ASM spa, l’8 Luglio 2013, il Comune dell’Aquila riceve il premio CONAI menzione speciale “Il riciclo non si ferma” durante la XX edizione del Concorso "Comuni Ricicloni", manifestazione ideata da Legambiente e patrocinata dal Ministero per l’Ambiente che premia i migliori comuni in tema di riciclaggio.

Al 31 Dicembre 2013 il servizio di raccolta domiciliare è esteso al 70% delle utenze residenziali del territorio comunale con previsione di copertura completa entro il 2015.